I miei articoli

Gallette di riso al cioccolato

Al supermercato,
devo comprare solo le gallette…
to’ un broccolo… ora lo salto con l’aglio e l’acciuga… non ho l’acciuga… compro l’acciuga… non ho preso il carrello… non fa niente ce la faccio, prendo le patate, le gallette sono tre, una per mano, una sul broccolo in bilico, ne aggiungo altre tre con il cioccolato, che sono depressa, via sotto l’ascella, tre pacchi di riso, che tengo con il mento, due spianate, sopra le cipolle, cadono le cipolle, il resto in bilico, abbozzo una discesa stile supergiovane in schiena eretta chiappe strette e squot, ernia in L5 S1 smadonna in aramaico, il signore accanto a me si gusta la scena e non intende intervenire, lo guardo con odio, gentilmente le raccoglie, e le appoggia sopra alle gallette in bilico sul broccolo, riso saldo sotto il mento:
” Grazie gentilissimo, dovevo solo prendere una cosa.. ”
Ed è panico, lui scappa, i vicini si allontanano, la cassiera impacchetta velocemente…
E l’accento mi ha tradito! Vivo qui da otto anni, non vado a casa da uno e mezzo, che la Tirrenia mi chiede uno stipendio ogni volta che esco dall’isola e diciamocelo non sarei potuta scappare neanche a volerlo e non ho il raffreddore!
Non voglio le gallette di riso al cioccolato per la depressione, voglio tutto il vaso della nutella!!!

#misentodiscriminata

Stefania Italiano

Stefania Italiano

Questo blog è rivolto a tutte le mamme e a tutte le donne e a tutti gli uomini e a tutti i bambini e a chiunque abbia voglia di ridere e ironizzare sulla vita.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami