I miei articoli

Infiniti modi di essere famiglia.

Premettiamo, tu sei stata per anni una puntuale, di quelle che arrivano sempre in anticipo, con il libro apposito per l’attesa, la predisposizione mentale, l’orologio da polso, sei sempre stata una di quelle che quando qualcuno arrivava in ritardo ti indispettivi, ti indisponeva e lo facevi notare, eri il terrore di tutti i ritardatari, ma in fondo come poteva essere diversamente quando tutt’ora i tuoi genitori se devono prendere l’aereo alle 14.00 partono di casa alle 7.00 del mattino???

-“È perché potremmo trovare traffico!” Dice tua mamma…
-“Ma è il 15 Agosto a Milano mamma!” rispondi tu, ma non c’è niente da fare, è una concezione di vita, uno stile di vita!
Come quando va dal medico tre ore prima che apra…
-“Aspetto e sono la prima!”…
-“Si ma avresti aspettato tre ore comunque anche se fossi arrivata dopo… con la differenza che potevi fare pubbliche relazioni, farti nuovi amici, scoprire aneddoti sulla vicina di casa che neanche lei conosce!”
-“Non mi interessa fare nuove amicizie! Mi interessa essere la prima!… Così faccio prima.”

Cresciuta con questi dettami non puoi che credere fermamente nella puntualità!

Poi arriva Lui, Lui che dal medico ci va quando sta per chiudere e non deve fare pubbliche relazioni.
Lui che non si alza dal divano se prima non si sono fatti i 5 minuti prima dell’appuntamento.
Lui che ogni qual volta ci si debba imbarcare arrivate mentre iniziano le manovre per issare il ponte, che ci sono fior fior di aneddoti sulle sue gesta, amici che testimonierebbero in tribunale se fosse necessario e si sa, chi va con lo zoppo arriva in ritardo…

Sono passati 23 anni da quando vi siete conosciuti, e ora Mister “ti sto aspettando da due ore” e sono passati 5 minuti, impartisce lezioni ai suoi figli su quanto sia importante la puntualità, sinonimo di rispetto…

Tu nel frattempo hai vissuto con lui nei luoghi più disparati d’Italia cogliendone le peculiarità, hai avuto due figli, ti si è incasinata la vita e se dici che arrivi, arrivi!!!

Certo è anche vero che a volte sei dall’altra parte della città, hai due minuti di tempo per arrivare all’appuntamento, il luogo prestabilito dista 10 km… e al telefono:
-“Dove sei?”
-“Ci sono quasi!”
-“Si ma dove sei?”
-“Al semaforo, è rosso!!!”
-“Ma qua non ci sono semafori il primo dista dieci km…”
-“Appunto! Sto arrivando!!!”

E il tempo è relativo, si sa’…

Stefania Italiano

Questo blog è rivolto a tutte le mamme e a tutte le donne e a tutti gli uomini e a tutti i bambini e a chiunque abbia voglia di ridere e ironizzare sulla vita.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments