I miei articoli

La fortuna è cieca ma la sfiga ci sente benissimo! Cit.

È incredibile, quando la sfiga ti cerca non c’è scampo! Ti trova!!!

Per carità ben vengano queste sfighe ma una dietro l’altra!

Terzo giorno di lavoro, ti dirigi da Bakery per acquistare la focaccia per il pranzo, che hai intenzione di consumare in auto nel tragitto… una goduria, delizia per il palato, sottile, morbida ma croccante, ben condita, un momento catartico, certo la bilancia poi per tre giorni ti fa il gesto dell’ombrello ma ne vale la pena, mentre giungi fuori dalla pizzeria la macchina sobbalza…

E’ il tuo terzo giorno di lavoro non puoi arrivare in ritardo e tantomeno mancare!!! E lo riconosci… ti tornano alla mente discorsi incomprensibili sul funzionamento delle auto e ti riecheggiano queste parole: “due cilindri”…

Ma tu vuoi ignorare l’accaduto, magari non accadrà mai più…

Soddisfatta con la focaccia in pugno sfrecci tra gli affascinanti panorami della Nurra finché la macchina sobbalza nuovamente… ti accorgi che rallenta, fa fatica a proseguire, ma tu devi assolutamente arrivare sul posto di lavoro!!! Cominci a ondeggiare avanti e indietro con il sedere, neanche fossi sulla macchina dei Fliston, yabadabadoo… inizia la salita e allora ti abbassi cercando di fare meno attrito… ma niente da fare, la macchina va a due cilindri e dopo essere riuscira a scendere in retromarcia frenando con il freno a mano, sei costretta a prendere una serie di stradine laterali seguendo i consigli di google maps indignato.

Poi arriva una discesa, sfrecci felice!!! Ci siamo, mancano pochi km, quando, una paletta frena la tua corsa… i carabinieri!

Buongiorno, hai tutti i documenti in ordine (ti ha già fermato una pattuglia due settimane fa e avete passato il pomeriggio con le mani tra i capelli cercando patente, libretto e assicurazione) glieli consegni spiegando quanto accaduto poco prima, ma la tua faccia paonazza, sudata, con gli occhi sgranati fanno pensare che tu sia un po’ fuori di testa (e non si sbagliano poi tanto) dopo una serie di domande per capire se sei aderente alla realta’ ad un tratto sbirciando sui sedili posteriori e ti chiedono cosa ci faccia una lama lì posizionata… una lama???

Oddio pensa pensa pensa… ma no no no non è possibile!!! A casa hai i coltelli in un luogo sicuro e poi perché avrebbero dovuto prendere un coltello??? Spalanchi la portiera e tra fucili d’acqua, involucri di biscotti e bastoncini vari chiarite l’equivoco… è il tronco dell’aglio selvatico, ennesimo bastoncino collezionato dai bambini.

Menomale che eri partita con largo anticipo!!!

Finalmente giungi sul posto di lavoro con la macchina che va a singhiozzi,la nausea, ma puntuale!

E sono solo le 14.00…

Stefania Italiano

Questo blog è rivolto a tutte le mamme e a tutte le donne e a tutti gli uomini e a tutti i bambini e a chiunque abbia voglia di ridere e ironizzare sulla vita.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments